La Storia
Questa parte del sito nasce dall'idea maturata da due protagonisti vissuti a Prasomaso sin dalla fine degli anni 40, CORRADO e CLAUDIO. Ci sono tantissimi fatti avvenuti nel nostro quotidiano che rischiano di andarsene per sempre e a parte i ricordi che ci portiamo dentro si sa bene che con il tempo si disperderanno.
Pensando a Prasomaso, ciò che è stato ed ha rappresentato per la comunità, abbiamo maturato la convinzione che raccontare i fatti ancora presenti nella nostra memoria e inserirli in queste pagine del sito, venga in qualche modo restituito onore dignità e rispetto a questo luogo SPECIALE consentendo a chi lo vuole di leggere e di provare a vivere aspetti della storia di quel periodo. Il racconto non seguirà un filo logico strutturato, come avviene in genere, ma si cercherà di renderlo gradevole inserendo delle vecchie fotografie e su quelle trarre lo spunto per descrivere il momento e i personaggi.


 
Il ricordo inizia dal 1950, fu un anno in cui Prasomaso, durante l'inverno, rimase isolato alcuni giorni per una abbondante nevicata. In quegli anni le stagioni erano più stabili e la neve era una componente sempre presente nel periodo invernale.  
Il 1950 con il 1951,fu un anno di intenso lavoro per il sanatorio.Vennero costruiti, il salone dei bambini, la sala cinematografica per gli adulti e fu pavimentato il viale principale con il porfido. I materiali util
izzati per la costruzione dei due edifici vennero reperiti alla “Cava”,località che si trova sopra i sanatori dove sono stati estratti dalla roccia le pietre utilizzate nelle nuove costruzioni.






IL TRASPORTO




LA POSTINA